Synt Day

Synth Day • 13 Gennaio 2018 • by MidiWare at Viteculture Quirinetta

Al format di successo del Synth Day che in sei anni ha raggiunto e continua a raggiungere migliaia di persone in tutta Italia, MidiWare affianca ora un nuovo tipo di evento che prevede l’utilizzo degli stessi sintetizzatori in performance live eseguite da alcune delle formazioni più interessanti della scena della musica elettronica nazionale e non solo.

Un’occasione unica per ascoltare e vedere in azione alcuni dei più interessanti prodotti dei principali marchi di distribuzione MidiWare, tra cui il Mini Moog Music Inc. del D il Synth Novation Peak e l’innovativo controller ExpressiveE Touché.

Ore 15.30 apertura Expó
Ore 16 Workshop Synth Day by Enrico Cosimi
Ore 19 Headkube live
Ore 19 aperitivo
Ore 22 Tau Ceti live
Ore 23 Megahertz plays Kraftwerk

Il seminario di Enrico Cosimi si terrà dalle 16:00 alle 19:00, un intero pomeriggio per provare, creare suoni e sperimentare con dispositivi unici e potenti come il nuovissimo Novation Peak, Arturia MatrixBrute e DrumBrute, il Moog Subsequent 37 CV e il Touché della ExpressiveE. Un seminario gratuito e un’occasione unica per scoprire il mondo della sintesi analogica con uno dei massimi esperti nazionali (se non il massimo esperto assoluto) Enrico Cosimi.

Per iscriversi al workshop -> https://midiware.com/eventi/2992-synthnight-day

☞ COME ARRIVARE
Il Quirinetta si trova vicino a Fontana di Trevi, fuori dalla ZTL notturna del Centro Storico.
Il venerdì e sabato puoi accedere dal varco di Via XX Settembre e Via Nazionale.
Parcheggi nei dintorni: Piazza della Pilotta, Piazza Santi Apostoli

Metro A:
Fermata Spagna
Fermata Barberini

www.quirinetta.com

Viteculture Quirinetta
Via Marco Minghetti 5
Roma

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Headkube

Il progetto comincia nell’estate del 2014 con l’apertura di un canale YouTube chiamato “LevelUp”, dove periodicamente carica video di Live Performance utilizzando diversi modelli di Launchpad.
Ben presto i video cominciano ad interessare sempre più persone, superando le 450.000 visualizzazioni, ed a richiamare l’attenzione delle aziende del settore. Dopo tre mesi dall’apertura del canale comincia a collaborare con MidiWare, prima società dedicata in Italia ad importare e distribuire software ed hardware per la produzione musicale.

Nel 2015 continua a pubblicare video concentrandosi maggiormente sulla tecnicità d’esecuzione e partecipa a fiere e workshop in tutta Italia insieme a MidiWare per presentare il suo progetto in ambito tecnico.
In Ottobre partecipa all’ADE Music Festival.

Nel 2016 entra nel team Novation come Italian Product Specialist e continua il suo percorso tecnico con MidiWare in Italia. Dopo aver sviluppato un suo proprio Live Set si avvicina al mondo della produzione musicale da autodidatta per completare il progetto con la sua musica e comincia quindi a presentarla in alcuni Festival Italiani.

Nel 2017 decide di cambiare immagine e carattere al progetto adottando il nome Headkube, concentrandosi maggiormente nella produzione musicale e in un nuovo modo di esibirsi Live che presenta durante un tour italiano insieme a Novation.
Durante il periodo estivo partecipa a diversi Festival Internazionali tra cui il Music Inside Festival di Rimini dove collabora inoltre con Molpass e Ayrton Digital Lighting.
In questi ultimi Live Set utilizza diversi Sintetizzatori, Modulari e Controller Midi per controllare e creare in tempo reale i suoi suoni e comandare i suoi visual per uno show unico nel suo genere.

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

Megahertz

Daniele Dupuis è certamente uno dei personaggi più stravaganti e particolari tra i musicisti della città. Un’altra piacevole conferma di come sempre più giovani padovani si stiano affacciando recentemente alla ribalta musicale nazionale. E’ appassionato conoscitore dei sintetizzatori analogici ma lo incontriamo anche nell’ultima tournèe di Morgan dei Bluvertigo nel ruolo di polistrumentista. Si occupa infatti non solo dei sintetizzatori, ma anche del basso elettrico, dei cori, e del theremin, uno strumento che Megahertz é tra i pochi in Italia a suonare, interferendo con le mani nel campo magnetico intorno ad una antenna, modulando così il suono prodotto, che é in qualche modo simile a quello di una voce di soprano lirico. In questo lavoro, che racchiude in dodici brani tutto il suo mondo musicale, gli elementi principali sono l’elettronica, la club music, gli anni 80 e i riferimenti ad artisti che nel corso di questi ultimi anni Megahertz ha conosciuto personalmente: i francesi Air e i tedeschi Kraftwerk. L’album di Megahertz nasce da queste esperienze, che trovano poi la collocazione in ambito pop/elettronico grazie all’incontro con il produttore Marco Bertoni (già produttore di Motel Connection). I due costruiscono infatti questo album che viaggia attraverso vari mondi musicali, delineando una ‘estetica’ all’interno della quale il suono elettronico, partendo dai riferimenti della new wave anni ’80, riesce a trovare una dimensione ‘confidenziale’ e moderna, creando una commistione ed una varietà di generi che trovano nella pulsazione dance il comune denominatore. Il progetto é infatti immaginato come un pop frappè, un contenitore di plastica colorata, dove i suoni si centrifugano e si mescolano inseguendo i sapori e le atmosfere più suggestive.

• • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • • •

13 Gennaio
15:30