Fink il 2 novembre sul palco del Quirinetta

Fink ha una storia musicale lunga, iniziata venti anni fa, quando era un produttore di musica elettronica. Subito la Ninja Tune lo ha accolto, inserendolo in un roster illustre, accanto a colleghi come Roots Manuva, Cold Cut, Cinematic Orchestra, Bonobo, Zero7, Amon Tobin.

Album dopo album colleborazione dopo collaborazione Fink si è trasformato in un cantautore, spesso lontano dal mondo elettronico in cui è artisticamente nato. In fondo, produrre musica elettronica nel proprio studio, ha a che fare con il comporre musica cantando accompagnato da una chitarra. Sono momenti intimi entrambi, anche se il risultato è molto diverso.
Fin Greenall (aka Fink) ora è in una band alla quale ha dato il suo nome d’arte e suona folk intimo, blues, rock acustico. Le sue sono canzoni spoglie di tutto quello che non è necessario, fatte in modo che le parole arrivino, aiutate dalle note e dalle atmosfere.

2 Novembre
22:00